La potatura: nuova vita per le tue piante

Potare una pianta significa prendersi cura di lei e della sua manutenzione. Attraverso varie tecniche si regola la crescita della vegetazione, la formazione di fiori e lo sviluppo dei frutti di alberi, piante e arbusti.

Come azione primaria si effettuano operazioni di taglio dei rami e di sfoltimento della chioma in eccesso. E' interessante sapere però che le piante sono in grado di effettuare una sorta di "autopotatura", un particolare meccanismo di protezione che porta a isolare i rami inutili per bloccare potenziali invasioni di agenti patogeni dovuti alle infezioni di legno morto.

Qual è l'obiettivo della potatura? Principalmente serve a migliorare la crescita della pianta, in questo modo la produzione di fiori e frutti viene incentivata, concentrando le energie per lo sviluppo per i nuovi germogli. Inoltre, si tutela la salute della pianta, prevenendo possibili malattie ed evitando che rami secchi possano cadere accidentalmente.

Quando si effettua la potatura?

Il periodo migliore per potare è durante il periodo di riposo vegetativo che generalmente si sviluppa dall'autunno alla primavera. Questa scelta apporta diversi vantaggi, tra cui limitare la perdita di linfa ed evitare l'attacco da parte di parassiti dannosi, che sono in periodo di riposo. Inoltre, la potatura deve essere più lieve nelle piante giovani, intensificandosi con l'età.

Ogni pianta ha il suo periodo:

  • per piante e alberi da fiore si procede durante il riposo vegetativo,
  • la vite dev’essere potata durante l’inverno e la primavera,
  • le rose vanno potate a marzo le conifere in qualunque periodo dell’anno,
  • gli alberi delle arance devono essere potati a gennaio-febbraio,
  • il limone da luglio a settembre,
  • il mandarino a gennaio-febbraio
  • l’ulivo alla fine dell’inverno

taglio pianteIn che modo dev'essere eseguito il taglio?

Come regola di base si consiglia di procedere sempre gradualmente. Molto meglio partire con tagli leggeri, per poi aumentare, in modo da correggere facilmente eventuali errori. Ogni pianta però richiede una specifica potatura, alcune ad esempio non richiedono alcuna azione, altre come il ciliegio sono particolarmente delicate, infatti è necessario disinfettare e sterilizzare le lame prima di procedere. 

Tra le diverse tecniche esistenti le più importanti sono: naturale, formazione e mantenimento, a cui si aggiungono le operazioni di spuntatura, speronatura e diradamento. Per poterle mettere in pratica gli attrezzi da procurarsi sono essenzialmente: forbici da giardino, seghetto, cesoia, svettatoio (per i rami più alti).

Comunità Giovanile Lavoro dispone di tutte le attrezzature necessarie per ottimizzare i servizi di potatura, intervenendo in modo efficiente e rapido.

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.