Parchi gioco: manutenzione e messa in sicurezza

Il primo parco giochi pubblico cittadino in Italia è nato a Milano nel 1936 nei giardini del Palazzo dell’Arte di Giovanni Muzio, storica sede della Triennale di Milano, adiacente al Parco Sempione. L’intento alla base della nascita del parco giochi in ambito cittadino è quello di colmare le carenze della città moderna nell’offerta di opportunità di gioco libero all’aperto per i bambini.

La progettazione di queste aree aperte ai fini di gioco porta alla creazione di un sistema articolato in diversi spazi, ognuno con attrezzature specifiche per soddisfare molteplici necessità e diverse esigenze dei piccoli utilizzatori.

Sono definiti parchi gioco tutti quegli spazi attrezzati, custoditi o incustoditi, destinati all’attività ludica di bambini e ragazzi solitamente fino a 14 anni. Le attrezzature per le aree da gioco sono invece strutture fisse, per uso individuale o collettivo da parte di bambini, quali ad esempio scivoli, altalene, giostre e dondoli, installate in aree esterne o interne, aperte al pubblico.

Le norme per la sicurezza

Nel settore parchi gioco esistono alcune norme tecniche di riferimento che permettono di definire sicurezza delle strutture: EN 1176 (relativa alle attrezzature per aree da gioco), EN 1177 (specifica per i rivestimenti di superfici di aree da gioco) e UNI 11123:2004 (relativa alla progettazione dei parchi e aree da gioco all’aperto).

La norma EN 1176 è riconosciuta sia in Italia che in Europa e permette di progettare, costruire e installare in modo corretto e in sicurezza le attrezzature dei parchi gioco. Inoltre, fornisce i criteri generali per le operazioni post-realizzazione come ispezioni e manutenzioni.
Infatti, al suo interno sono specificati gli intervalli temporali per la manutenzione dell’area e delle attrezzature in base alla tipologia di struttura.

La norma EN 1177 specifica, invece, i requisiti per i rivestimenti e la pavimentazione da usare nelle aree da gioco per bambini e i requisiti per le superfici in cui è necessario ammortizzare tutti gli impatti.

La norma UNI 11123:2004 fornisce le linee guida da seguire per la progettazione di parchi e aree da gioco sicure, di dimensioni adeguate e facilmente accessibili, considerando sia le nuove costruzioni, sia modifiche, miglioramenti o ricostruzioni.
La norma stabilisce, infatti, precisi criteri di accessibilità – anche per portatori di handicap – di dimensione e posizionamento e di sicurezza generale.

Comunità Giovanile Lavoro, grazie al proprio personale qualificato, formato e con certificazione, è in grado di occuparsi di tutte le attività relative alla sicurezza dei parchi gioco: dal censimento delle aree attrezzate, alla verifica di conformità e sicurezza delle attrezzature e ai controlli periodici delle aree gioco ed eventuali operazioni di manutenzione e/o modifica, certificandone conformità, agibilità e  sicurezza.

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.