Regolamento interno

Articolo 12 – Trattamento economico dei soci con un contratto di lavoro subordinato

1. Il trattamento economico complessivo dei soci sarà rapportato alla quantità e qualità di lavoro conferito in cooperativa.

2. Per i soci con contratto di lavoro subordinato, ai sensi dell’articolo 3 della Legge 142/2001, il trattamento economico sarà pari a quello previsto dal CCNL applicabile come definito all’articolo 10 del presente regolamento.

3. L’attribuzione dei livelli previsti dal CCNL, o l’applicazione di inquadramenti categoriali omogenei per i contenuti delle declaratorie professionali, avverrà in base all’effettiva capacità del socio di svolgere le mansioni dagli stessi previste.

4. L’assemblea, con apposita delibera, potrà definire un ulteriore trattamento economico a titolo di maggiorazione retributiva in base alle modalità stabilite dagli accordi collettivi che saranno sottoscritti da parte delle rappresentanze sindacali e dalle associazioni di rappresentanza delle cooperative a livello nazionale.

5. Costituisce inoltre parte del trattamento economico spettante al socio la retribuzione integrativa attribuita dal Consiglio di Amministrazione a singoli soci o categorie di soci a titolo di superminimo, ad personam o altra voce retributiva anche in relazione al particolare tipo di orario di lavoro prestato, eventualmente riassorbibile in futuri aumenti contrattuali. Tale trattamento sarà riconosciuto in base alla professionalità e all’impegno dimostrato.

6. La retribuzione oraria/mensile potrà comprendere in tutto o in parte gli istituti differiti .

 

Articolo 13 – Orario di lavoro

I soci cooperatori si impegnano all’osservanza dell’orario di lavoro assegnato e/o all’orario di lavoro praticato nel luogo di lavoro, con l’impegno ad adeguarsi ai mutamenti di orario imposti dalle mutevoli esigenze della produzione e dei servizi, anche se in aumento o diminuzione rispetto agli orari di lavoro normalmente praticati.

Articolo 14 - Assenze

Le assenze, non precedentemente autorizzate, devono essere evitate e prevenute.
In caso di forza maggiore, devono essere comunicate contestualmente all’inizio del lavoro, in modo da consentire la sostituzione in tempo utile.
In caso di malattia deve essere consegnato il relativo certificato medico entro il secondo giorno di malattia.
In caso di infortunio sul lavoro, l’infortunato deve fornire comunicazione immediata contenete:

  • -  cause e circostanze dell’infortunio

  • -  ora e luogo

  • -  eventuali testimoni

  • -  eventuale responsabilità di terzi
    Il relativo certificato medico deve essere consegnato al più presto e comunque entro 24 ore successive all’infortunio.

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.