Consigli per un Natale senza sprechi

Si avvicina il giorno di Natale, e tutti gli italiani si preparano a festeggiare senza badare a spese. Una delle questioni che più ci riguardano da vicino è quello del cibo. Noi italiani amiamo sederci a tavola con la famiglia davanti a numerosi piatti tipici della nostra zona e da nord a sud c'è veramente da sbizzarrirsi tra prodotti tipici natalizi sia salati che dolci.

Ogni famiglia ormai ha le proprie tradizioni da rispettare e spesso non si bada a spese né a quantità pur di avere una tavola imbandita che ci permetta di fare bella figura. Il significato profondo e reale del Natale è quello della fratellanza tra persone e il rispetto dell'amore familiare e del prossimo meno fortunato di noi, ma purtroppo spesso questo significato viene messo in secondo piano. Negli ultimi anni questa lieta festività si è trasformata in uno dei momenti dell’anno dove il dispendio di denaro in cibo e regali supera le soglie di reale necessità. Si pensi che solo l'anno scorso sono state sprecate oltre 500.000 tonnellate di cibo tra tutte le famiglie italiane, e ciò comporta un problema che diventa sempre più serio per l’ambiente e l’ecosostenibilità.

Cosa fare contro gli sprechi alimentari?

Se cerchi nella tua zona troverai sicuramente piccole realtà agricole e non, che vendono prodotti naturali, sani e a km 0, oppure negozi alla spina o ancora piccole realtà che si impegnano a produrre cibo di qualità impegnandosi ad evitare gli sprechi, ad esempio anche negli imballaggi. Evita le grandi quantità: riduci le portate del tuo menù o dividile tra pranzo e cena.

Fai la spesa, se riesci, in un'unica soluzione per evitare di prendere la macchina più volte. Cerca, infine, di cuocere il cibo in contenitori lavabili e riutilizzabili. Se gli invitati sono molti potresti proporre ad ognuno di portare qualcosa (sempre in contenitori riutilizzabili) in modo che anche il peso del lavaggio delle stoviglie venga distribuito tra i commensali.

E gli altri sprechi?

Per quanto riguarda i regali, possiamo preferire imballaggi in carta riciclata e oggetti che nel processo di produzione abbiano rispettato l'ambiente e limitato le emissioni, mentre per quanto riguarda i giochi per i più piccoli, scegliamo sempre materiali naturali, come ad esempio il legno, da fonti certificate.

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.